Sala Bonifazio Asioli

Sala completamente rinnovata nell’allestimento in occasione del restauro del fortepiano appartenuto a Bonifazio Asioli , costruito nel 1782 dalla ditta londinese Longman & Broderip, fortemente voluto dall’Amministrazione comunale con il contributo del Settore Patrimonio Culturale della Regione Emilia Romagna ed eseguito dal Laboratorio specializzato Damiani & Bezza di Piacenza.

Il prezioso strumento campeggia al centro della sala dedicata al suo illustre proprietario, uno dei più grandi didatti e compositori tra Settecento e Ottocento, autore di trattati di teoria musicale e di manuali di didattica ristampati fino al Novecento, che utilizzò il fortepiano per le proprie lezioni.

Lezioni alle quali partecipò anche Karl Mozart, figlio di Wolfgang, allievo a sua volta di Padre Martini, fondatore del Conservatorio di Bologna.

Bonifazio Asioli – incisione di Giovanni Bernardoni

L’esposizione è arricchita da oggetti , documenti , partiture e composizioni, nonchè iconografie del Maestro, tra cui il ritratto eseguito dal nipote dello stesso, il pittore Luigi Asioli, un’incisione di Giuseppe Asioli tratta dal dipinto di Andrea Appiani (1805), e l’opera grafica di Giovanni Bernardoni incisa nel 1828, che ripropone un’iconografia di Asioli che ebbe particolare fortuna nella prima metà dell’Ottocento.

Nécessaire da viaggio di Bonifazio Asioli

Fra gli oggetti appartenuti al Maestro, è possibile ammirare un Nécessaire da viaggio, donatogli dall’Imperatore Napoleone I Bonaparte in occasione del suo viaggio a Parigi con il Vicerè d’Italia Eugenio di Beauharnais per il matrimonio di Napoleone con Maria Luigia d’Austria (1810), e due spadini d’onore, dono dello stesso Vicerè, nel 1805 all’atto della nomina a Maestro di Camera e Direttore dell’ I. R. Cappella di Musica.
Ambedue presentano una testa d’aquila sulla testa dell’arma e il simbolo della musica (cetra) sulla parte interna della guardia. Uno spadino ha la testa, la guardia, l’imboccatura e il puntale del fodero in argento, l’altro in bronzo dorato.

Ultimo aggiornamento

17 Novembre 2022, 09:00