Musei Il Correggio

Donnini Girolamo - S. Luigi e Sant'Antonio

I due ovali sono menzionati la prima volta in un Inventario delle suppellettili manoscritto del 1856 conservato nell’Archivio storico della Basilica di San Quirino. Le notizie contenute in questo documento vennero poi riprese da Quirino Bigi nel suo Notizie di Antonio Allegri, di Antonio Bartolotti suo maestro e di altri pittori ed artisti correggesi, Modena 1872.
La tardività della prima citazione archivistica impedisce quindi di datare con sicurezza le opere. Probabilmente i due ovali si trovavano, fin dalla loro realizzazione, nella chiesa di S. Domenico in Correggio e sicuramente, almeno a partire dal 1856, furono posti alle pareti laterali dell’altare nel Santuario della Beata Vergine Maria delle Grazie in S. Giuseppe Calasanzio (già di S. Domenico).

 
Virtual Tour


CATALOGO OPERE
ibc patrimonio culturale
In collaborazione con Spal