Musei Il Correggio

Capolavori lignei dalla chiesa di S. Francesco

Un altarolo a edicola




In legno intagliato e dorato, l'altarolo, proveniente dalla chiesa di San Francesco,  presenta all'interno quattro piccole statue con le effigi dei santi Girolamo e Francesco (ordine superiore), Pietro Martire e Caterina da Siena (ordine inferiore). All'esterno compaiono le immagini di santa Elisabetta d'Ungheria e san Luigi di Francia.
Interessantissimo esempio di artigianato artistico, pur con qualche ingenuità popolaresca nelle scritte e nella realizzazione delle sculturine, è da ascrivere a uno scultore dell'Italia settentrionale del secondo Quattrocento dove la produzione di complessi in legno scolpito, derivata da preziosi modelli di oreficeria, era assai diffusa.

 


Una "Madonna" di rara dolcezza

La Sala del Mantegna è un po' il cuore del Museo di Correggio, per la qualità delle opere che vi sono esposte.



Questa "Madonna con il Bambino", più conosciuta come "Madonna del Soccorso" per la funzione e l'uso cultuale, proviene da quello scrigno di tesori che è la chiesa di San Francesco. Per secoli ridotta a una sorta di pupazzo per le continue ridipinture, dopo un attento restauro è stato possibile recuperare non solo le cromie originali, ma anche i preziosi dettagli delle decorazioni delle vesti e dei capelli della Madonna e la collana in rosso corallo (anticipazione simbolica della Passione) del Bambino.
E' stata attribuita, in forma assai dubitativa, al Maestro del Monumento Fava (metà circa del XV secolo).

Virtual Tour


CATALOGO OPERE
ibc patrimonio culturale
In collaborazione con Spal