Musei Il Correggio

Un Campione delle misure settecentesco

Un settecentesco "Campione delle misure"




Rimaniamo anche oggi fuori dal Palazzo dei Principi. Nella parete di sinistra dell'atrio inferiore del Palazzo Municipale, che conserva come vedremo in altre occasioni, preziose testimonianze della storia correggese, poco visibile a chi entra, è murato questo pregevolissimo "Campione delle misure " della città.
Il 28 luglio 1861 vennme ufficialmente adottato in tutto il Regno d'Italia il sistema metrico decimale, dopo che lo Stato estense lo aveva già fatto nel 1852 (i precedenti tentativi francesi erano falliti e solo nel ), i centri più importanti avevano le proprie misure. Correggio non faceva eccezione ed eccole:
la pietra (cm. 40 x 17,5, spessore di cm. 6,7), il lambrecchio (cm. 47 x 20, spessore di cm. 7,5), la lambrecchia (cm. 47,5 x 18,5, spessore cm. 6,5), la tavella (cm. 38 x 17, spessore cm. 5,7) e il coppo cm. 28,5/20,5 x 49,5), il braccio da legna, lungo cm. 54 e il braccio da tela, lungo cm. 60.5.

Esistevano poi altre misure qui non riportate: il braccio mercantile di Correggio (m. 0,638 / m. 0,641; il braccio per terreni e fabbriche (m. 0,531) e il sacco per aridi (litri 129).
 
Virtual Tour


CATALOGO OPERE
ibc patrimonio culturale
In collaborazione con Spal